People are boring

18 Mag

Si, mi annoio facilmente delle persone, anche senza conoscerle, anche  guardandole solo per un momento.
Mi annoiano:

– i ragazzini che fanno i fighetti davanti alle scuole, tutti firmati, coi jeans col culo fuori, con la sigaretta in bocca, che poi si fanno portare dalla mamma la cartella;

–  i “manager” vestiti con  l’abito e  sopra il gilerino di piumino;

–  quelli che al primo contatto telefonico professionale ti danno del tu;

–  quelle che fa un freddo siberiano ma se la moda loro impone di girare per la città senza calze col sandalo loro lo fanno

– quelli che continuano a chiamarti Dottoressa pur dicendo loro che non lo sei e che , anche se lo fossi, non vorresti essere chiamata così lo stesso;

– i vecchi che ancora non si fidano dell’assegnazione del numero di turno degli ospedali o negli uffici pubblici e si accalcano davanti agli sportelli come se aspettassero aiuti umanitari;

– le mamme che lasciano i figli senza cintura se no loro piangono.

 
Annunci

15 Risposte to “People are boring”

  1. Peggy_ONeill maggio 18, 2011 a 9:16 pm #

    Dimentichi gli accademici e i venditori ambulanti negri che svendono la loro dignità usando toni di voce ed espressioni da sodomizzati.

  2. rebowsky maggio 18, 2011 a 9:28 pm #

    Dottoressa,
    la prima affermazione è bellissima! Condivido in pieno…
    Ma anche sulle altre non si può che essere d'accordo.

    Li aggiungiamo quelli che vagano ad minchiam per strada con la macchina, mentre parlano al telefonino e buttano fuori dal finestrino la sigaretta?!

  3. Girati maggio 18, 2011 a 9:39 pm #

    Peggy, ok per i neri ma non per gli accademici, quelli no.

    Reb, te li passo ma aggiungerei anche quelli che parcheggiano a metà sul marciapiede dicendoti che è solo per un minuto e tu, cioè io, passo apposta tra la macchina e il muro col passeggino e due bambini urlanti facendogli la fiancata con un "gormito";

  4. rebowsky maggio 18, 2011 a 9:55 pm #

    avrai PER CASO i gormiti del popolo del diamante con aculei durissssssssimi??

  5. Girati maggio 18, 2011 a 9:58 pm #

    Mai sottovalutare la forza di un gormito!

  6. Peggy_ONeill maggio 18, 2011 a 10:22 pm #

    Perché escludi gli accademici?

    L'accademico non va confuso con l'Insegnante, giacché l'accademia più che un luogo è diventato un disgustoso modo di essere.

    Gli accademici descrivono una categoria di persone disumana. Spesso, è vero, ricoprono il ruolo di insegnanti, ma non lo sono che per titolo, non di fatto. In ogni caso, non esclusi dal gruppo studenti ligi alla medesima ideologia di vita.

    L'accademico ha un'idea del sapere blasfema, discriminatoria e narcisistica. Fonda la sua Ragione sulle nozioni e sui tecnicismi; non crede nella parola se non come specchio del proprio Io; non si espone se non per distruggere l'interlocutore. L'accademico non si relaziona; è troppo concentrato su sé stesso, protagonista del suo spazio.
    Si tiene in tasca le ragioni della retorica, è un prete della Parola.
    Il sentimento non fa assolutamente parte della sua maschera.
    L'accademico crede che la volgarità non sia nel concetto, ma nella forma, perciò si riveste di eleganza e toni pacati.
    Ma poi, appena può, nella solitudine del suo studio, torna umano e cambia voce: diventa un animale, selvaggio, rumoroso, nefando.
    E poi puzza, puzza da morire.

  7. Girati maggio 18, 2011 a 10:28 pm #

    p.s. mai sottovalutare la puzza di un accademico!

  8. Girati maggio 18, 2011 a 10:30 pm #

    p.s. Peggy, in effetti ho invertito il mio commento. Ce l'avevo su con gli accademici e non con i venditori ambulanti, poveri cristi!

  9. Peggy_ONeill maggio 19, 2011 a 1:26 am #

    Non denigravo la povertà, ma lo svilimento della dignitià e l'atteggiamento con cui si svendono alla cattiveria e all'indifferenza delle altre persone.
    [Puoi dirlo "neGri", eh! Mica diventi razzista per una stupida G in più! Lenny Bruce non ti ha insegnato niente?]
    Non è provocando volontariamente pena che diventi più bisognoso e meritevole di attenzione. E' una recita che mette molto a disagio le persone, non ti è mai capitato? E il fatto che sia volontaria mi fa pensare male, malissimo.

    Non so se preferisco i simpaticoni "Hey amigo! qua la mano.. fratello". Ma di sicuro non mi costringono a provare pietà e perciò li disprezzo meno.

  10. bruttaYcattiva maggio 20, 2011 a 12:20 am #

    adoro i post così.
    non banali.
    quelli che fanno sorridere, in cui ti rispecchi dopo che li hai letti.
    Perché ridendo e scherzando, non c'era tanto da ridere..
    tutto vero.

    :)))

  11. BiFolk maggio 20, 2011 a 5:43 pm #

    … quella sugli anziani è stupenda…

  12. treditre maggio 23, 2011 a 12:32 pm #

    concordo su tutto
    e potrei allungare la lista con molti soggetti

  13. Simonedejenet maggio 24, 2011 a 3:02 pm #

    Aggiungi una tipa che ho visto ieri in macchina: cellulare fra spalla e guancia e cornetto in mano. Le ho fatto segno se voleva un caffè … (grande Carlin. Peccato che copiasse da luttazzi :P)

  14. ioeilmare maggio 25, 2011 a 9:06 pm #

    checculononrientroinnessunadiquestecategorie!!!!!

  15. DeaEcaTe maggio 26, 2011 a 3:18 pm #

    Come ti capisco.
    Non li sopporto nemmeno io…e mi annoio sempre troppo facilmente delle persone.
    E' sbagliato?
    No. E' colpa di queste persone se sono noiose! ;o)

    baciotti.

    aL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Il Prof Bicromatico

Pensieri sfusi di una mente confusa

PornoRidicolo di Agata Grop

Il blog di Agata Grop, romanzo di formazione di una principessa sul pisello

I 7 Passi Della Piccola Anima

per la sua felicità

nazzablog

Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

fai cose buone

L'idea della perfezione toglie il piacere della comunicazione

francesco iacovetti blog

VIVIAMO IL MONDO DI SUZIE WONG O SIAMO SCHIAVI DELLA BORSA DI HONG KONG?

LaChimicaDelleLettere

Reazioni a catenella

katniss2016

C'è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si desidera. (Henry David Thoreau)

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

Borntobeanomad

The world is your home.

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Dan Ceres's Words

Musicista. Autore. Scrittore. Fashion Consultant.

CATHERINE RYAN HOWARD

She turns coffee into books so she can afford to buy more coffee. And more books.

the literate lens

photography, writing and the spaces between

Punch Drunk Village

A blog for the rest of us

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: