Vamosa la playa (11 e 12 giorno) this is the end, my friends.

16 Ago

Undicesimo giorno, ore 14,30, tutti in camera a riposare.
“ho freddo, ho tantissimo freddo” mi dice il marito svegliandosi di soprassalto.
Lo copro col lenzuolo, dopo un attimo con la trapunta, poi con una coperta di lana, poi mi ci metto sopra e lo stringo per dargli un pò di calore. Lui continua a tremare. Sto sopra di lui una mezzoretta poi madida di sudore io, bollente da febbre lui, dichiaro che è un colpo di calore, dovuto a tutto il sole della mattinata e Dell’ aver bevuto troppo poco in spiaggia. Quando si seguono i figli, di solito si cerca di far star bene loro e ci si dimentica di noi stessi.
Dalle 16.30, ora di apertura dei negozi, per un’ora è un mio continuo pellegrinaggio, coi due bimbi, alla farmacia. Nel frattempo nell’ albergo di fianco inizia l’animazione, e il marito si ritrova tappato in una camera, febbricitante con un mal di testa terribile al caldo e circondato dall’ untz untz musicale dell’animazione.
Animazione musicale: 16.30-19
Cena: il marito non scende, sta troppo male.
Post cena: io esco un Po coi bimbi per lasciarlo tranquillo in camera.
Animazione musicale: 21-24, al marito sembra di impazzire.

12 giorno di vacanza:
Mattina tutti in pineta, marito così così.
Alle 11.30 ritorniamo in albergo, il marito si va a riposare annunciandomi che forse, se si fosse sentito ancora poco bene, saremmo partiti il giorno dopo, ovvero con un giorno di anticipo.
Alle 14.30, febbricitante e con le lacrime agli occhi mu chiede se non mi sarebbe così tanto dispiaciuto partire subito, con un’altra animazione musicale e con lui chiuso in una stanza, sarebbe andato al manicomio!
Infilo il più in fretta possibile tutto quello che trovo in stanza “ad minchiam” nelle valigie.
Vado alla reception a farmi fare il conto, pregustando almeno un pò di sconto per la partenza anticipata… “glieli avremmo scalati tutti signora” mi risponde la squisita titolare” ma gli ultimi due giorni erano in omaggio!!!”
Ahhhhhhhhhhhh

Lui

Annunci

2 Risposte to “Vamosa la playa (11 e 12 giorno) this is the end, my friends.”

  1. Simonedejenet agosto 16, 2011 a 8:52 pm #

    Ecco: erano tre i bimbi da controllare 😉

  2. Girati agosto 16, 2011 a 10:01 pm #

    Li dico sempre anch’io e il più “grande” è quello che mi da dannare di più!!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Il Prof Bicromatico

Pensieri sfusi di una mente confusa

PornoRidicolo di Agata Grop

Il blog di Agata Grop, romanzo di formazione di una principessa sul pisello

I 7 Passi Della Piccola Anima

per la sua felicità

nazzablog

Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

fai cose buone

L'idea della perfezione toglie il piacere della comunicazione

francesco iacovetti blog

VIVIAMO IL MONDO DI SUZIE WONG O SIAMO SCHIAVI DELLA BORSA DI HONG KONG?

LaChimicaDelleLettere

Reazioni a catenella

katniss2016

C'è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si desidera. (Henry David Thoreau)

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

Borntobeanomad

The world is your home.

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Dan Ceres's Words

Musicista. Autore. Scrittore. Fashion Consultant.

CATHERINE RYAN HOWARD

She turns coffee into books so she can afford to buy more coffee. And more books.

the literate lens

photography, writing and the spaces between

Punch Drunk Village

A blog for the rest of us

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: