To pray or to stare at the ceiling, this is the question!

14 Nov

Ieri il primogenito, che frequenta la prima elementare,  mi fa vedere un esercizio  di religione che non riusciva a fare.

Bisognava cerchiare, tra sette disegni differenti, quelli legati alla religione .

Lui aveva cerchiato una lumaca (dicendo che l’aveva creata Dio), una ballerina (dicendo che era una donna e che l’aveva creata Dio), un paio di occhiali (ma non è riuscito a darmi spiegazioni) e una chiesa (e va beh).

Tu capisci che per i primi due cerchi io gli do perfettamente ragione, non c’è discussione.

Per il libro, invece,   gli unici giusti erano un disegno della Bibbia (ma a cinque anni e mezzo cosa vuoi che ne sappia), un ragazzo inginocchiato con le mani a preghiera (idem come sopra se non l’ho mai fatto pregare), il presepe (anche li ci sarebbe potuto benissimo non arrivare) e una chiesa (in effetti la sapeva).

Ora come mai mi pento di averlo iscritto a quella materia , sicuramente se avessero offerto un’alternativa all’ essere messo in un angolo coi bimbi non cattolici a fissare il soffitto, gliela avrei fatta fare.

Annunci

2 Risposte to “To pray or to stare at the ceiling, this is the question!”

  1. bruTTa&caTTiva novembre 18, 2012 a 6:54 pm #

    non ho letto il post.. ma credo di farti sorpresa gradita..
    ByC è tornata ed in grandissimo stile, direi.. 🙂 Mi sento meglio.
    ..e GIRATI! 🙂

  2. scassandralverde dicembre 5, 2012 a 1:48 pm #

    Regalagli un buon libro di Dhal da leggere durante l’ora di buco e disiscrivilo di corsa.
    Il fatto non è “non avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica”, ma “avvalersi del diritto di non farla e di avere un’ora sostitutiva”, a me hanno insegnato educazione stradale alle elementari e non abitavo mica in centro. Alle medie l’ho fatta e per me era l’ora del “Facciamo uscire di testa la bigotta con domande sull’aborto, l’olocausto e dio, rigorosamente con la lettera minuscola”. E se sarà l’unico della classe, tanto meglio, iniziaerà a familiarizzare con la vita molto prima degli altri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Il Prof Bicromatico

Pensieri sfusi di una mente confusa

PornoRidicolo di Agata Grop

Il blog di Agata Grop, romanzo di formazione di una principessa sul pisello

I 7 Passi Della Piccola Anima

per la sua felicità

nazzablog

Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

fai cose buone

L'idea della perfezione toglie il piacere della comunicazione

francesco iacovetti blog

VIVIAMO IL MONDO DI SUZIE WONG O SIAMO SCHIAVI DELLA BORSA DI HONG KONG?

LaChimicaDelleLettere

Reazioni a catenella

katniss2016

C'è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si desidera. (Henry David Thoreau)

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

Borntobeanomad

The world is your home.

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Dan Ceres's Words

Musicista. Autore. Scrittore. Fashion Consultant.

CATHERINE RYAN HOWARD

She turns coffee into books so she can afford to buy more coffee. And more books.

the literate lens

photography, writing and the spaces between

Punch Drunk Village

A blog for the rest of us

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: