Muro di gomma

3 Dic

“Muro di gomma” è un film di Marco Risi su Ustica, ma non solo…

Muro di gomma” sono tutti quei colleghi (e i posti di lavoro ne sono pieni) che:

– non si assumono nessun tipo di responsabilità così fanno prima;

– che “mi dispiace lo vorrei tanto fare ma non è di mia competenza”;

– che ti vedono trascinare uno scatolone gigantesco ricolmo di documenti da un ufficio all’altro e loro, impettiti dentro il loro abito inamidato e anche se sono di tuo pari grado, ti prendono per il culo “complimendantosi” per il tuo ciclo di studi pluriennale per poi fare lo scaricatore in ufficio;

– che si impostano “la ricevuta di lettura” sulla mail box così poi ti possono rinfacciare che hai letto il messaggio;

– che siamo anche amici e non solo colleghi, fino a quando non do loro lavoro da fare;

– che quando do loro lavoro da fare ti dicono “ma non eravamo amici?”;

– che fanno firmare al capo a luglio le ferie di dicembre così poi fregano tutti gli altri;

– che durante le riunioni si mimetizzano con la sedia così non vengono interrogati.

Una volta scrissi ad un mio Direttore: “Dottore, il mio compito qui dentro è anche quello del portiere di calcio; io paro, mi butto per terra, rotolo, salto, afferro il collega anemico del 4° piano che pur di non venire in ufficio presenta comunque la fiche della donazione del sangue, trascino fuori dalla linea bianca prima che l’abbia sorpassata del tutto la collega del 2° che si infila tonnellate di cancelleria nella borsetta, faccio lo sgambetto al centralinista che risponde al telefono con lo stesso tono di un’impresa di pompa funebre. Insomma dottore, ho solo due guantoni ma di palloni me ne arrivano a decine alla volta e quindi qualche gol, specie alla mia etica professionale, mi scappa”.

Il muro di gomma” se ne frega di tutto quello che lo circonda, sapendo benissimo che prima di poter essere licenziato deve ridiventare Presidente del Consiglio Berlusconi.
Il muro di gomma” va avanti verso il suo obiettivo, scaldare la sedia fino alla pensione o ancora meglio trovare un’invalidità che gli calzi a pennello per poter anticipare.

A questo punto non mi resta che dire “chapeau”!

Chapeau

Annunci

3 Risposte to “Muro di gomma”

  1. intorno dicembre 3, 2013 a 2:55 pm #

    meriti una medaglia. alla memoria.

    • Gine di Girati dicembre 3, 2013 a 2:57 pm #

      Il Don Chisciotte che è in me ha una memoria da elefante e questo non è neanche l antipasto di quello che vedo giornalmente!

      • intorno dicembre 3, 2013 a 5:56 pm #

        probabilmente dell’elefante non hai solo la memoria…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Il Prof Bicromatico

Pensieri sfusi di una mente confusa

blog porno-ridicolo

Romanzo di formazione di una Principessa sul Pisello

I 7 Passi Della Piccola Anima

per la sua felicità

nazzablog

Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

fai cose buone

L'idea della perfezione toglie il piacere della comunicazione

francesco iacovetti blog

VIVIAMO IL MONDO DI SUZIE WONG O SIAMO SCHIAVI DELLA BORSA DI HONG KONG?

LaChimicaDelleLettere

Reazioni a catenella

katniss2016

C'è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si desidera. (Henry David Thoreau)

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

Borntobeanomad

The world is your home.

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Dan Ceres's Words

Musicista. Autore. Scrittore. Fashion Consultant.

CATHERINE RYAN HOWARD

She turns coffee into books so she can afford to buy more coffee. And more books.

the literate lens

photography, writing and the spaces between

Punch Drunk Village

A blog for the rest of us

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: