1° giorno in montagna

2 Ago

Che i nostri viaggi in macchina siano a dir poco allucinanti, oramai, non è una novitá.

La quiete, dopo la famosa tempesta, arriva dopo ore di urla tra i due unni che ho partorito: sputi e pizzicotti come ordinaria amministrazione e invece rivalse, ripicche e minacce, manco fossimo in un film gangster, come tendenza di quest’anno.

Ogni scusa è buona per sfidarsi e insultarsi e il mio continuo girarmi indietro citando il fantomatico “collegio dei barabitti” non ha certo giovato alla mia schiena giá infiammata dalla caduta di settimana scorsa.

Il viaggio va liscio come la carta vetra, sbeffeggi intervallati da silenzi quando ruminano taralli, mani che alternano pizzicotti a schiocchi delle dita per tenere il tempo della musica che ascoltano in cuffia.

Siamo sulla strada per Sondrio, sole a picco da film western, locali chiusi, stomaco che brontola e sono appena le 12.11.

Non troviamo niente di aperto neanche a promettere denaro sonante e dopo aver perso le ultime speranze, e rassegnati a morire di fame, troviamo un baretto dove la titolare ci propina panini col pane vecchio del giorno prima perchè “cosa volete, oggi il panettiere era chiuso”.

Mastichiamo in silenzio, sfatti, arresi ad una mezza giornata da dimenticare ancora inconsapevoli che, a 200 metri di distanza, ci sarebbe stata la famosa amburgheria americana e quella delle bistecche italiane.

Alla frase del consorte ” ora ragazzi uccido la mamma”, solo perchè non avevo avuto voglia di controllare su internet i locali aperti in zona, ho temuto veramente per la mia vita.

Viaggio che prosegue, viaggio che finisce al campeggio.

Mentre disfo le valigie in tenda mi sento camminare dentro la schiena, urlando, manco fossi la sciura milanese dentro la foresta amazzonica circondata da animali mortali, riesco a togliere la bestia feroce dalla schiena.

Piú che bestia era un grillo, e un grillo si sa, specie in Cina, se trovato in casa è sinonimo di fortuna e cotillon, ma volete che il nostro non fosse senza una zampa per augurarci il peggio?

(Nella categoria “si va in gita in montagna” ci sono i racconti degli anni scorsi)

image

Annunci

Una Risposta to “1° giorno in montagna”

Trackbacks/Pingbacks

  1. Ottavo giorno in montagna | girati - agosto 9, 2015

    […] una pausa dal Mc per rifocillarsi (quel famoso Mc di cui avevo scritto il primo giorno) il viaggio riinizia non senza, dopo aver assistito […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Il Prof Bicromatico

Pensieri sfusi di una mente confusa

PornoRidicolo di Agata Grop

Il blog di Agata Grop, romanzo di formazione di una principessa sul pisello

I 7 Passi Della Piccola Anima

per la sua felicità

nazzablog

Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

fai cose buone

L'idea della perfezione toglie il piacere della comunicazione

francesco iacovetti blog

VIVIAMO IL MONDO DI SUZIE WONG O SIAMO SCHIAVI DELLA BORSA DI HONG KONG?

LaChimicaDelleLettere

Reazioni a catenella

katniss2016

C'è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si desidera. (Henry David Thoreau)

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

Borntobeanomad

The world is your home.

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Dan Ceres's Words

Musicista. Autore. Scrittore. Fashion Consultant.

CATHERINE RYAN HOWARD

She turns coffee into books so she can afford to buy more coffee. And more books.

the literate lens

photography, writing and the spaces between

Punch Drunk Village

A blog for the rest of us

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: