Quarto giorno al mare – soldato Jane

21 Ago

Che poi dopo diversi anni in Romagna con la famiglia a farci sfondare le orecchie con “Danza Kuduro” dall’animatore asfittico di turno, stendiamo qui alla pace e al silenzio il tappeto rosso.

Non uno stereo sulla spiaggia, non un alto parlante che strepiti il nome del bambino Ciro di turno sperduto tra gli ombrelloni, che poi per inciso ogni bagno ha un 4×7 di fila per 3 bagni+1 micro spiaggia libera=impossibile perdersi.

La cosa più sconvolgente, direi quasi assurda per come purtroppo siamo abituati a vedere, è che quì il telefono sulla spiaggia è usato al massimo per farsi dei selfie, sempre con sfondi orribili o completamente in controluce, e non per telefonare, letteralmente fantastico.

I “locali”parlano, parlano e parlano e parlano ancora, e parlano sempre, e parlano comunque, e parlano ovunque, mentre tu ascolti parlano e mentre tu parli parlano, mentre guardi l’orizzonte perchè vuoi estranearti parlano, quando parli con qualcun’altro loro ti parlano, persino quando sei in mezzo al mare loro ti raggiungono … e parlano.

Parlare è bellissimo, riscoprire l’arte del comunicare e non sempre e solo del digitare, ma si seccherá mai loro la lingua?!

Per festeggiare l’abbandono della cena serale in hotel e seppur sbavanti al pensiero di un prodotto ittico tra le nostri fauci abbiamo preferito inaugurare “la grande fuga” sfondandoci di melanzane alla parmigiana che è stato tredici anni fa anche il piatto portante del nostro matrimonio.

E continuiamo la vacanza in una delle isole più belle del mondo senza che i figli si vogliano spostare di un centimetro dalla spiaggia perchè hanno giá trovato gli amichetti mentre noi vorremmo andare a visitare la qualunque.

Ps gira la voce in spiaggia che io sia un militare solo perchè ho raccontato dei miei brevetti sub e degli allenamenti da marina militare per ottenerli, ormai mi chiamano soldato Jane (panzotta compresa).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Il Prof Bicromatico

Pensieri sfusi di una mente confusa

PornoRidicolo di Agata Grop

Il blog di Agata Grop, romanzo di formazione di una principessa sul pisello

I 7 Passi Della Piccola Anima

per la sua felicità

nazzablog

Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

fai cose buone

L'idea della perfezione toglie il piacere della comunicazione

francesco iacovetti blog

VIVIAMO IL MONDO DI SUZIE WONG O SIAMO SCHIAVI DELLA BORSA DI HONG KONG?

LaChimicaDelleLettere

Reazioni a catenella

katniss2016

C'è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si desidera. (Henry David Thoreau)

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

Borntobeanomad

The world is your home.

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Dan Ceres's Words

Musicista. Autore. Scrittore. Fashion Consultant.

CATHERINE RYAN HOWARD

She turns coffee into books so she can afford to buy more coffee. And more books.

the literate lens

photography, writing and the spaces between

Punch Drunk Village

A blog for the rest of us

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: