Archive | politica RSS feed for this section

Muro di gomma

3 Dic

“Muro di gomma” è un film di Marco Risi su Ustica, ma non solo…

Muro di gomma” sono tutti quei colleghi (e i posti di lavoro ne sono pieni) che:

– non si assumono nessun tipo di responsabilità così fanno prima;

– che “mi dispiace lo vorrei tanto fare ma non è di mia competenza”;

– che ti vedono trascinare uno scatolone gigantesco ricolmo di documenti da un ufficio all’altro e loro, impettiti dentro il loro abito inamidato e anche se sono di tuo pari grado, ti prendono per il culo “complimendantosi” per il tuo ciclo di studi pluriennale per poi fare lo scaricatore in ufficio;

– che si impostano “la ricevuta di lettura” sulla mail box così poi ti possono rinfacciare che hai letto il messaggio;

– che siamo anche amici e non solo colleghi, fino a quando non do loro lavoro da fare;

– che quando do loro lavoro da fare ti dicono “ma non eravamo amici?”;

– che fanno firmare al capo a luglio le ferie di dicembre così poi fregano tutti gli altri;

– che durante le riunioni si mimetizzano con la sedia così non vengono interrogati.

Una volta scrissi ad un mio Direttore: “Dottore, il mio compito qui dentro è anche quello del portiere di calcio; io paro, mi butto per terra, rotolo, salto, afferro il collega anemico del 4° piano che pur di non venire in ufficio presenta comunque la fiche della donazione del sangue, trascino fuori dalla linea bianca prima che l’abbia sorpassata del tutto la collega del 2° che si infila tonnellate di cancelleria nella borsetta, faccio lo sgambetto al centralinista che risponde al telefono con lo stesso tono di un’impresa di pompa funebre. Insomma dottore, ho solo due guantoni ma di palloni me ne arrivano a decine alla volta e quindi qualche gol, specie alla mia etica professionale, mi scappa”.

Il muro di gomma” se ne frega di tutto quello che lo circonda, sapendo benissimo che prima di poter essere licenziato deve ridiventare Presidente del Consiglio Berlusconi.
Il muro di gomma” va avanti verso il suo obiettivo, scaldare la sedia fino alla pensione o ancora meglio trovare un’invalidità che gli calzi a pennello per poter anticipare.

A questo punto non mi resta che dire “chapeau”!

Chapeau

A volte ritornano …

9 Dic

Si cita Stephen King così per ridere un po’ ma diciamocelo, non c’è niente da ridere.
Qui si parla di tragedia.

Qui si parla di morte.

Qui si parla di volerci prendere, ancora una volta, ANCORA UNA VOLTA, ribadisco, per il culo.

Abbiamo voglia di ridiventare quello che, nostro malgrado, siamo stati (o almeno così sembravamo) per tanti anni?

Qui lo scendere in piazza non servirà più a niente, continueranno solo a darci dei facinorosi.
Io non scappo, io non abbasso la testa, io se ti avvicini ti sputo in faccia.

Io se mai mi si dovesse avvicinare la tua secondogenita, con quella faccia da spaventapasseri, le rovescerei un bel minestrone di verza e cavolo nero, quello che sono costretta a dare alla mia famiglia giornalmente per via della crisi.

Io, noi, non vogliamo finire nel baratro merda di uomo, quindi ti conviene mandarci velocemente una cartolina da Hammamet prima che ti ci spediamo noi a calci nel culo.

O meglio ancora, merda di uomo, rimani tra noi, che ti facciamo vedere come un uomo bianco riesci a diventare, dopo un bel nostro trattamento, un uomo panda (per via degli occhi neri) o meglio ancora un bell uomo abbronzato.

Ti avevo già detto che sei una merda di uomo?

Ti aspettiamo a braccia aperte…

E allora facciamo un po’ di qualunquismo!

24 Set

Dai domattina, al bar o al mercato, crogioliamoci addentrandoci dentro argomenti ignoranti e qualunquisti!

Tutti i politici sono ladri ma fortunatamente non tutti i ladri sono politici.
Non se ne salva uno.
Sono dei parassiti che vivono alle nostre spalle.
Tutti a testa in giù in Piazzale Loreto.
Quelli di sinistra che si befferanno di quelli di destra.
Quelli di destra che azziteranno quelli di sinistra dicendo che anche loro ci sono dentro fino al collo.
Quelli di centro che non capiranno come al solito di chi stiamo parlando e si alleeranno col meno peggio.
Di Pietro che invocherà il Re Nettuno per pungere loro il culo col forcone.
Grillo che se la scialerà, come lui solo sa fare, dimenticandosi per un attimo le sue gatte da pelare, miao.
Renzi, come Gimpel, che continuerà la sua campagna elettorale alla quale pare ci creda solo lui

Il gesto della Polverini che si autopunisce con un panno Swiffer spazzando via così anche tutta l’altra polvere che la sua Regione si è dovuta respirare potrebbe essere anche apprezzabile, certo potrebbe, ma io non ho più pietà per nessuno.

Cit. “La Marchesa Cicciaporci per non dar le perle ai porci le nascose dentro agli orci..”
Tea Patata

Santo Subito (cit. del consorte)

29 Mag

Le brutte notizie si susseguono da stamattina alle nove.
La terra trema ma  in questo periodo non è una novità;  ci sono crolli, morti, feriti, le persone, anche qui nella meneghina provincia, vengono evacuate dagli uffici.
Affollamenti in strada, gente col caschetto anti-infortunistico e la 24 ore in mano,  era dai tempi “all’attentato” al Pirellone che non si vedevano scene così, tutto ora forse sta rientrando nella norma ora, speriamo.

Alle 13 ero in Duomo in metropolitana e,  mentre l’altoparlante annunciava la sospensione temporanea dei treni, la signora responsabile dei bagni continuava imperterrita a banchettare con pizza e babà al suo tavolino all’entrata dei servizi igienici in gestione.

Avrà pensato “ma a me che me frega io continuo a mangiare tanto se qui crolla tutto, con questa stazza, non vado da nessuna parte, tanto vale finire di ingozzarmi“.  E aveva ragione!

Unica buona notizia per ora è stata la dichiarazione del nostro Presidente del Consiglio a proposito della vicenda scommesse calcio : “Il calcio andrebbe fermato”.

Santo subito, mi ha risposto il consorte appena gli ho dato la notizia.

 

 

L’ignoranza dell’opposizione a prescindere dall’opposizione.

17 Mag

Oggi giorno di mercato qui da noi.

Faccio un salto e vengo assalita dai due fronti politici che domenica e lunedì saranno al ballottaggio.

Più che farmi convincere da quelli che fanno volantinaggio mi mischio  tra le sciure che commentano i candidati.

Una mi confessa che ” nel mio partito oramai sono tutti ladri ma piuttosto che votare i comunisti do il voto ai miei”.

Dall’altra parte le comari rosse inneggiano alla pulizia, come se nel loro partito non abbia mai rubato nessuno.

Si è verò, queste sono chiacchere di mercato, però è cos’ che la pensa il popolo.

Si è, ancora una volta, influenzati dal pensiero politico piuttosto che dal progetto politico.

Peccato.

Il mio parrucchiere è differente!

9 Mag

Il mio parrucchiere è differente,  perchè?

Perchè consiglia prodotti  contro la caduta dei capelli nonostante la sua calvizia.

Perchè mi dice che son bella pur circondata da uno stuolo di modelle tacco 20 nel suo atelier.

Perchè  si arrabbia con la ragazza che mi fa la piega perchè non interpreta il suo taglio, quindi phon alla mano mi prende per i capelli come solo un vero uomo di Neanderthal sa fare e mi ribalta tutta.

Perchè mi taglia i capelli alla “Carfagna”, inizialmente concepito come taglio da “sotto la scrivania” ma che si presta bene anche “al di sopra”.

Perchè mi fa lo sconto del 20% alla cassa, facendomi credere di essere la sua preferita nell’Harem, e io lo illudo  pur di accapparrarmi l’abbuono.

Perchè con me parla di politica e con le modelle, al contrario, parla solo di inezie.

Perchè mi illude che io capisca qualcosa di politica.

Perchè quelle due volte all’anno che mi taglia i capelli, mi toglie ogni volta dieci anni.

Perchè, a mio avviso, è molto più efficace entrare nel suo negozio con quattro capelli attorcigliati dentro un elastico da cancelleria (di quelli che strappano i capelli per intenderci) e uscire come una Regina, piuttosto che frequentarlo regolarmente , essendo sempre così in ordine, ma non vedere nessun drastico miglioramento.

Grazie Davide!

 

Venghino siori, non c’è trucco e non c’è inganno (Referendum 12/13 giugno 2011)

3 Giu

Uomo sappi che se ora sei così: ( e lo sei, lo sei, non far finta di non esserlo!!)

uomo1

 dopo aver votato ai Referendum del 12 e 13 giugno tanti e tanti SI diventerai così:

uomo2

( p.s.  è inutile che scriva questo post per le donne perchè non solo siamo tutte gnocche ma in più siamo anche tutte intelligenti)

(p.s. Uomo, è inutile che tu stia a sottolineare il fatto che tu i capelli ce li hai o che quello non è il tuo costume… la panza c'è comunque e mica vorrai sfoggiarla proprio quei giorni li al mare, e poi dai sei bianco come una Pettinicchio, ti scambieranno per un capodoglio)

grazie per l'attenzione!!!!

Il Prof Bicromatico

Pensieri sfusi di una mente confusa

blog porno-ridicolo

Romanzo di formazione di una Principessa sul Pisello

I 7 Passi Della Piccola Anima

per la sua felicità

nazzablog

Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi

fai cose buone

L'idea della perfezione toglie il piacere della comunicazione

francesco iacovetti blog

VIVIAMO IL MONDO DI SUZIE WONG O SIAMO SCHIAVI DELLA BORSA DI HONG KONG?

LaChimicaDelleLettere

Reazioni a catenella

katniss2016

C'è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si desidera. (Henry David Thoreau)

Il Suono Visibile

perché, ogni tanto, è bello ricordarti chi sei...

Around the world

Love, travel and live!

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Dan Ceres's Words

Musicista. Autore. Scrittore. Fashion Consultant.

CATHERINE RYAN HOWARD

She turns coffee into books so she can afford to buy more coffee. And more books.

the literate lens

photography, writing and the spaces between

Punch Drunk Village

A blog for the rest of us